“Con o senza Ferriera. Quali vantaggi per il porto?” è il titolo di un incontro promosso per capire cosa significhi per gli operatori del porto di Trieste la presenza della Ferriera di Servola e quali potrebbero essere le alternative in chiave logistica e produttiva.

Un momento di dialogo e di confronto costruttivo – che avrà luogo venerdì 1 dicembre, dalle 15.30 alle 17.30, all’Hotel Coppe di Trieste (in via Mazzini 24) – fra Pierluigi Maneschi, Presidente di Italia Marittima; Stefano Visintin, Presidente di Confetra Friuli Venezia Giulia ASPT-ASTRA FVG; Giacomo Borruso, Presidente, Interporto di Trieste; Vittorio Petrucco, Membro CdA, PLT Piattaforma Logistica Trieste Legale rappresentante, I.Co.P.

Moderatore dell’incontro, il Senatore Lorenzo Battista (MDP – Articolo 1) che, nel proporre l’argomento ad Adriatic Sea Network, ha espresso la necessità di affrontare il tema della Ferriera da un’altra prospettiva rispetto a quella ambientale, valutando – insieme ad alcuni importanti operatori della logistica – cosa significhi la presenza dell’area a caldo in un’area strategicamente di grande valore per lo sviluppo dei traffici portuali e per la nascita di nuove iniziative imprenditoriali che prevedano attività di trasformazione delle merci.

 All’incontro sono state invitate le massime istituzioni locali e regionali, i rappresentanti delle Organizzazioni sindacali, delle Associazioni ambientaliste e dei Comitati e Gruppi di cittadini.

Visto la disponibilità dei posti in sala, per partecipare è necessaria la conferma ad Adriatic Sea Network
tel 040 410910 info@adriaticseanetwork.it
 


--